Project Description

Magnetoterapia

Richiedi un’Offerta
Download catalogo generale
Download catalogo Dì-plug
Download brochure generale
Download brochure Dì-plug
Download documenti
Accessori

La Magnetoterapia utilizza l’energia elettromagnetica per rigenerare e ripolarizzare le membrane cellulari. Azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa e antalgica.

Creation ha nel tempo maturato il know how e tutte le tecnologie hardware e software per sviluppare e produrre apparecchiature per l’elettromagnetoterapia (terapia ad onde corte).

Una tra le apparecchiature per l’elettromagnetoterapia sviluppate e prodotte in ODM/OEM con la tecnologia di Ennebi Elettronica è Di Plug.

La Magnetoterapia (o elettromagnetoterapia) è una forma di fisioterapia che utilizza l’energia elettromagnetica. Si tratta di una cura efficace, sicura e non invasiva.

I numerosi campi e numerose modalità di applicazione tendono alla regolarizzazione dell’equilibrio elettrochimico della cellula e al restauro della corretta permeabilità della membrana cellulare. A questo fine le zone interessate da patologie muscolari, articolari, ossee e tessutali in genere, durante le sedute di elettromagnetoterapia vengono sottoposte a irradiazioni mirate.

I campi magnetici dell’apparecchiatura utilizzata per la magnetoterapia interagiscono con le cellule favorendo il recupero delle condizioni fisiologiche di equilibrio.

La Magnetoterapia è particolarmente indicata nei casi in cui si renda necessario stimolare la rigenerazione dei tessuti dopo eventi lesivi di varia natura.

La magnetoterapia è controindicata per i portatori di stimolatori cardiaci pacemaker e apparecchiature elettroniche in quanto potrebbe interferire con esse, e secondo i praticanti sarebbe controindicata in presenza di patologie neoplastiche, in quanto ne accelererebbe lo sviluppo.

Potrebbe, inoltre, avere effetti di vasodilatazione e viene sconsigliata in caso di insufficienza coronarica, disturbi ematologici o vascolari, alterazioni funzionali organiche, psicopatologie, epilessia, alcune malattie infettive, micosi, iperfunzione tiroidea, sindromi endocrine, tubercolosi e gravidanza.

Si possono distinguere tre tipi di magnetoterapia:

statica, basata sui campi magnetici statici, a campo stabile
a bassa frequenza, che consiste nell’applicare, tramite un solenoide attraversato da una corrente elettrica pulsante (cioè composta esclusivamente di semionde dello stesso segno), un campo elettromagnetico
ad alta frequenza, nota anche come magnetoterapia a radio frequenza, si basa sull’emissione di onde radio di frequenze comprese tra i 18 e i 900 Mhz in brevi impulsi, la cui frequenza è regolabile. I sostenitori affermano che tali onde radio avrebbero la capacità di migliorare la risposta immunitaria delle singole cellule, aiutandole a ritrovare un opportuno “equilibrio”. Inoltre, sempre a loro dire e senza che tali risultati siano stati dimostrati in letteratura scientifica, la magnetoterapia ad alta frequenza fluidificherebbe il sangue, migliorando la circolazione, e attenuerebbe le infiammazioni.
Gli effetti benefici prodotti con la magnetoterapia sono:

rigenerazione delle cellule lese con miglioramento della cinetica enzimatica
ripolarizzazione delle membrane cellulari
azione antistress e accelerazione di tutti i fenomeni riparatori con una netta azione biorigenerante, antinfiammatoria, antiedematosa, antalgica
Tra i vantaggi principali di questa terapia, l’assenza totale di effetti collaterali.

Caratteristiche principale dell’ apparecchiature per l’elettromagnetoterapia:

Tipo di modulazione: pacchetti segnale modulati in modo on-off con duty cycle variabile
Frequenza fondamentale d’oscillazione: 20÷30 MHz
Frequenza di Oscillazione massima: 100÷5.000Hz
Tipo di alimentazione:
* Con batteria interna ai polimeri di litio e/o

* Alimentatore medicale carica batteria 100÷240 Vac 6 Vdc 500 mA

Totale possibilità di customizzazione per arrivare in breve termine a prodotti completi